Image by Fernando @cferdo

depressione

aa3bcf67-fd58-4597-8275-bb17514e97e1_cop

Come riconoscerla e come affrontarla

La depressione è una patologia psichiatrica piuttosto diffusa che può interessare tanto gli adulti - giovani - quanto i bambini.

Al contrario di quanto si potrebbe pensare, la malattia depressiva non interessa solamente la sfera emotiva e l'umore del paziente, ma interessa anche il corpo, influenzando comportamenti e manifestandosi anche con sintomi fisici.

La depressione può manifestarsi sia in pazienti di sesso maschile che in pazienti di sesso femminile, tuttavia, si stima che la malattia tenda a colpire maggiormente quest'ultima categoria.

Tipologie di Malattie Depressive

Con il termine "depressione" non si indica una sola tipologia di malattia, difatti, esistono diverse forme depressive, ognuna con caratteristiche peculiari. Di seguito, ne verranno elencate alcune:

  • Depressione unipolare o Disturbo depressivo maggiore: si tratta di una delle forme più gravi di depressione. I suoi sintomi impediscono lo svolgimento delle normali attività quotidiane (come dormire e mangiare), ma anche delle attività che in condizioni normali danno sensazioni positive e piacere;

  • Disturbo distimico o Distimia: si tratta di un disturbo caratterizzato da sintomi molto simili a quelli della depressione maggiore, anche se tendono a manifestarsi in maniera più lieve;

  • Disturbo depressivo non altrimenti specificato: si tratta di una categoria in cui sono presenti disturbi non classificabili in altri tipi di forme depressive;

  • Disturbi bipolari o patologie maniaco-depressive: si tratta di disturbi caratterizzati dall'alternarsi di stati depressivi a stati maniacali o ipomaniacali.

A loro volta, i disturbi bipolari si suddividono in:

  • Disturbo bipolare di tipo I: caratterizzato da almeno un episodio di mania o misto alternato ad episodi depressivi;

  • Disturbo bipolare di tipo II: caratterizzato da stati di ipomania (mai di mania) che si alternano agli episodi depressivi;

  • Disturbo ciclotimico o ciclotimia: ha una durata minima di almeno due anni e si caratterizza per l'alternanza di episodi depressivi di grado da lieve a moderato ed episodi ipomaniacali.

La depressione è il disturbo mentale più diffuso: si stima che in Italia superino i 2,8 milioni (5,4% delle persone di 15 anni e più) coloro che ne hanno sofferto.

Rispetto alla media dei paesi europei, in Italia la depressione è meno diffusa tra gli adulti e tra i 15-44enni (1,7% contro 5,2% media Ue28) mentre per gli anziani lo svantaggio è di 3 punti percentuali.

La depressione è spesso associata con l’ansia cronica grave. Si stima che il 7% della popolazione oltre i 14 anni (3,7 milioni di persone) abbia sofferto nell’anno di disturbi ansioso-depressivi.

Al crescere dell’età aumenta la prevalenza dei disturbi di depressione e ansia cronica grave (dal 5,8% tra i 35-64 anni al 14,9% dopo i 65 anni). Rispetto agli uomini, lo svantaggio delle donne emerge in età adulta e si acuisce oltre i 65 anni di età.

Come si manifesta? 

Esistono diversi segnali che possono indicare la presenza di depressione:

  • senso di abbattimento, tristezza;

  • diminuzione nella sfera dell’interesse e del piacere;

  • calo del desiderio sessuale;

  • diminuzione o aumento considerevoli dell’appetito;

  • disturbi del sonno;

  • presenza di agitazione o rallentamento;

  • mancanza di concentrazione;

  • senso di inadeguatezza e di colpa;

  • pensieri di morte o di suicidio.

Intervento:

All'interno del Centro di Psicologia Sole tutti gli specialisti hanno un approccio Cognitivo-Comportamentale, considerato il trattamento d’elezione per questo genere di disturbi

  

Per la cura della depressione si agisce a diversi livelli:

  • La Terapia Cognitivo-Comportamentale per la cura della depressione agisce a diversi livelli.

A livello cognitivo si apprendono strumenti per correggere i propri pensieri disfunzionali negativi e si impara a ragionare in maniera più realistica. Rispetto all’umore depresso si acquisiscono tecniche di autocontrollo finalizzate a contenere e gestire le emozioni spiacevoli.

  • A livello comportamentale si lavora sulla programmazione di attività e si apprendono modi di agire più costruttivi.

Durata del Trattamento:

La durata del trattamento è variabile in base alla persona ed alla gravità del quadro sintomatologico.

Numerose ricerche scientifiche hanno dimostrato come tendenzialmente con un intervento tra i 6-8 mesi una  depressione grave  può essere completamente debellata.